Un altro modello Samsung surriscalda ed esplode, il caso negli USA

Samsung Galaxy S5 esplode in Florida

Nel lontano 2016 / 2017 Samsung ammise di aver distribuito alcuni modelli di smartphone difettosi. Nello specifico il problema era causato dal forte surriscaldamento, che avrebbe portato ad una esplosione.

Tutti ricorderanno che i device in questione si riferivano ai noti Galaxy Note 7. Questa volta però, un uomo in Florida ha assistito all’esplosione del suo Galaxy S5, dopo aver sentito un forte calore sul dietro dello smartphone.

Anche i Samsung Galaxy S5 a rischio esplosione?

Jonathan Wright è l’uomo a cui è letteralmente scoppiato il suo Galaxy S5. Chiaramente non ha potuto far altro che rivolgersi ad un avvocato di fiducia, Chris Mancini, le cui dichiarazioni alla NBC risultano piuttosto pesanti.

L’uomo e il suo legale infatti, credono fortemente che il Galaxy S5 sia uno degli smartphone a rischio esplosione e che Samsung non lo abbia dichiarato. La TV Network NBC ha confermato infatti, dopo un’attenta ricerca, altre dichiarazioni:

Il telefono ha fumato dal punto in cui il caricabatterie è collegato allo smartphone“, o ancora “Un rumore mi ha svegliato con una visione surreale di un fuoco che brucia accanto al mio letto“.

Jonathan Wright invece ha dovuto prontamente gettare il suo smartphone a terra, in quanto il surriscaldamento era talmente forte che aveva già capito a cosa stesse andando incontro.

Chiaramente Samsung, ci tiene a tutelare i suoi utenti, di conseguenza sappiamo che dopo l’accaduto i futuri smartphone del colosso sud coreano saranno certamente più sicuri.