Cosa nasconde Ten Years Challenge? Qualcosa di cui nessuno parla

kate o'neill ten years challenge Facebook rinoscimento facciale

Sulle bacheche dei nostri amici su Facebook, negli ultimi giorni gira un post diventato virale che riporta sue foto sovrapposte: una vecchia, l’altra più recente e con l’hashtag Ten Years Challenge.

Una di quelle iniziative sociali, che prendendo piede arrivano a fare il giro del mondo. L’obiettivo però, potrebbe essere differente da quello che la piattaforma di Zuckerberg ci mostra.

Ten Years Challenge e i dati per il riconoscimento facciale

La ten years challenge è divenuta virale sia su Instagram che su Facebook. Sulla vicenda però è intervenuta l’editrice Kate O’Neill, del magazine Wired, la quale sostiene che la sfida potrebbe esser finalizzata per una ricerca riguardo il riconoscimento facciale.

Dunque se così fosse, potrebbe essere un’ennesima violazione di privacy? Dipende l’uso che gli esperti o ricercatori ne potrebbero fare. Qualora quest’ultima servisse solo come ricerca di mercato, allora non sarebbe un problema.

Ad oggi non sappiamo se O’Neill si sbagli o meno, quel che possiamo dirvi è che Facebook ha dichiarato di non aver in alcun modo spinto la 10 years challenge, ma che essa sia nata dagli utenti e con il tempo è diventata virale.