Valve caccia oltre 600 mila giocatori da Steam, ecco il motivo

Valve ban da Steam 600 mila giocatori

Di recente la società di produzione videogame, Valve, si è convinta e ha deciso di bannare da Steam, ben oltre 600 mila giocatori. Ma per quale motivo è stata presa una dura decisione?

Per la prima volta nella vita di Valve e Steam sono stati cacciati così tanti videogiocatori, a cui è stata tolta la possibilità di poter giocare ai titoli più acclamati del 2018. Nonostante non siano ancora chiari i dettagli, a rivelare imbrogli sarebbe stato Valve Anti-Cheat.

Perché mai Valve avrebbe bannato 600mila giocatori di Steam?

Il sistema di Valve, che valuta eventuali hack o cheat si chiama VAC. La società molto probabilmente, dopo le prime segnalazioni rilevate dall’anti-hack, si è decisa a punire i più “furbi” con una pena piuttosto pesante.

I comportamenti ambigui in fase di gioco sarebbero stati rilevati sulla modalità di Battle Royale, Zona di Pericolo, e sul titolo free-to-play conosciuto come Counter Strike: Global Offensive.

Il conteggio relativo al ban dei 600 mila giocatori su Steam, equivale ai mesi passati e agli inizi di gennaio 2019. Tutt’ora la situazione su entrambe le piattaforme, sembrerebbe esser tornata alla normalità.