Google studia il progetto per spostare gli oggetti senza toccarli

Google Project Soli spostare oggetti senza toccarli

Google fa passi in avanti e questa volta si dedica a quelle che una volta pensavamo fosse fantascienza, mentre oggi potrebbe divenire realtà, Project Soli. La nuova tecnologia dovrebbe replicare ciò che accadeva nel film con Tom Cruise, Minority Report.

Il protagonista infatti, poteva spostare gli oggetti senza toccarli, semplicemente con l’utilizzo delle mani aveva la capacità di muovere tavoli, fare uno zoom avanti e indietro o ancora “premere bottoni” senza farlo fisicamente.

Come funziona Project Soli di Google?

L’Agenzia Governativa Federal Communication Commission ha dato l’approvazione di procedere al progetto, che è stato realizzato da Alphabet, la società statunitense holding, che viene controllata e gestita da Google.

Il segreto di Project Soli è quello di basare la sua tecnologia su sensori di elevata potenza e professionalità, che a seconda dei movimenti delle braccia, dita e mani, gli oggetti dovranno interpretarli e spostarsi “da soli”.

Qualora questo studio dovesse divenire realtà, Google spiega che questa nuova tecnologia migliorerebbe la comunicazione anche per chi ha difficoltà ad esporsi verbalmente o peggio ancora, soffre di invalidità fisica.

A marzo l’agenzia governativa approverà anche l’integrazione dei radar sul Project Soli, il segnale infatti servirà a seguire i movimenti ben precisi delle articolazioni umane, che al solo spostamento eseguiranno il comando.