Primi hack sulla mini PlayStation Classic: il software che carica altri giochi

PlayStation Classic hacker BleemSync

Il lancio della nuova console Sony, PlayStation Classic ha di sicuro entusiasmato gran parte dei videogiocatori. Lo scopo dell’uscita del nuovo modello è quello di far ricordare i momenti più celebri della casa produttrice.

Il colosso giapponese ha celebrato il 24° anniversario rilasciando la nuova console, ma quest’ultima ha un limite: quello di avere soltanto pochi giochi inclusi all’interno, ma che conoscendo i tanti titoli usciti anni fa non accontenta molti fan.

Il software che permette di caricare altri giochi sulla mini PlayStation Classic

Alcuni hacker hanno scoperto grazie alla poca attenzione di Sony un metodo alternativo per caricare giochi compatibili con la console attraverso terze parti.

Di recente sono stati scoperti altri 36 giochi che il produttore della PlayStation avrebbe pensato di inserire. Ciò fa pensare che il colosso giapponese avrebbe lasciato intendere di dar possibilità di inserire altri titoli.

I più esperti in ambito informatico potranno creare una chiavetta USB grazie al software BleemSync gratuito, laddove aiuta l’avvio dei nuovi giochi installati sull’unità esterna. Quindi consente di installare anche quei titoli non presenti sulla console.

Per la casa produttrice è un gravissimo problema, addetti rimasti sbalorditi dal grave errore commesso durante la fase di produzione.

Vista l’entità del danno non ci resta che avere buoni propositi per un futuro al quale ci permette di aggiungere giochi nella memoria interna della console stessa.

Di sicuro chi lavora per sperimentare risorse ‘illegali‘ può ritenersi compiaciuto dal lavoro fatto in soli pochi giorni dalla data di rilascio.