Windows 10: update più “snelli” tra qualche mese

windows 10

Microsoft ha mantenuto le promesse fatte a novembre sulla riduzione nelle dimensioni degli aggiornamenti a Windows 10. Nelle ultime versioni Beta, è già presente la tecnologia UUP (Unified Update Platform) che distingue tra un aggiornento progressivo e uno completo. Nel primo caso, si tratta degli update minori che richiedono meno spazio e tempo per essere installati.

Disattivare gli update resta un sogno…

Dopo l’uscita pubblica del Creators Update, ancora senza date ufficiali, potremo scegliere se installare “mini” aggiornamenti (si parla sempre di un gigabyte) passando solo da una versione all’altra. Attualmente, vengono distribuiti tutti gli update in un’unica soluzione che spesso rallenta il nostro collegamento.

Purtroppo, Microsoft non sembra intenzionata a rendere facoltativi gli aggiornamenti a Windows 10. Questi ultimi sono sempre attivi, a meno di usare alcuni stratagemmi legati alla nostra connessione Internet. Quindi, dopo il Creators Update cambierà solo il modo di riceverli, ma saranno ancora una costante di Windows 10.