Smartphone cinesi superano Apple nel 2016

Il 2016 ha visto la forte accelerazione nelle vendite dei produttori cinesi di smartphone, visto che la Cina è uno dei pochi paesi in cui questo settore si trova ancora in fase di “boom”. Passando dall’analisi ai freddi numeri, le cifre diffuse da Strategy Analytics annunciano 255,4 milioni di unità vendute per il trio formato da Huaweii, Oppo e Vivo che sono i tre brand più popolari in patria.

Benché ormai tutti gli smartphone siano prodotti in Cina, come buona parte della tecnologia in senso generale, per “smartphone cinesi” si intendono quei produttori che hanno sede nello stesso paese in cui vengono assemblati i pezzi. Apple, ad esempio, resta americana pur avendo gran parte della produzione collocata all’estero.

Dopo Apple, Samsung?

Questo record ha permesso allo stesso gruppo di superare, per numero di smartphone venduti, un colosso come Apple che si è fermata lo scorso anno a quota 186,8 milioni. Al primo posto, a livello mondiale, c’è sempre Samsung con 280,7 milioni di smartphone venduti.

Anche la casa sudcoreana dovrebbe iniziare a guardarsi le spalle, considerando l’enorme offerta proveniente dalla Cina e la rapidità con cui certe case stanno crescendo. Oppo e Vivo, ad esempio, hanno quasi raddoppiato in pochi mesi le loro vendite rispetto all’anno precedente.