Samsung blocca i rimborsi del Galaxy Note 7

Samsung non ha intenzione di rimborsare altri ex possessori del suo famigerato Galaxy Note 7 per i danni, veri o presunti, arrecati da questo smartphone. Lo ha fatto sapere al Korea Herald spiegando che ha già fatto “abbastanza” per venire incontro ai primi acquirenti dello sfortunato smartphone.

La questione Note 7 finisce in tribunale

In Corea del Sud, la stessa Samsung deve ancora difendersi da una serie di class action che chiedono rimborsi per ingenti somme di denaro dovuti ai danni provocati dal Note 7. Questi vanno dai problemi respiratori agli ormai famosi incendi causati dalle batterie, ma non sembrano trovare riscontro presso la casa madre.

Samsung si sta infatti preparando a dare battaglia in tribunale perché considera chiusa l’intera vicenda dopo le ingenti spese già sostenute per ritirare i telefoni difettosi. E non ha molta scelta: se dovesse iniziare a rimborsare altri utenti delusi, potrebbe andare avanti a farlo per diversi anni.