La nuova CPU di Huawei sfida Apple e Samsung

Huawei è sempre più agguerrita in campo smartphone, anche sul lato della componentistica. Proprio oggi ha svelato il suo ultimo chip “tutto in uno” destinato a equipaggiare i prossimi modelli di fascia medio-alta, chiamato naturalmente Kirin 960.

Pur essendo sviluppato con lo stesso processo a 16 nanometri del modello precedente, promette un aumento delle prestazioni attorno al 15% grazie alla migliore efficienza energetica. Nei primi test “promozionali” ha superato anche iPhone 7 e Galaxy Note 7 come velocità nel caricamento delle applicazioni.

Curioso che sia stato usato Pokémon Go per sottolineare il ridotto consumo elettrico. Come riporta Android Central, con questo chip si potrà giocare ininterrottamente per oltre una giornata, grazie al GPS ottimizzato.

Aumenta la potenza, anche nei giochi

Naturalmente serviranno test più approfonditi, su smartphone reali, per valutare le capacità di questa tecnologia ma le premesse sembrano piuttosto buone. Anche considerando la parte grafica che annovera una GPU Mali G71, targata ARM, con ben otto core.

All’interno del nuovo chip troveremo anche una unità ISP migliorata per foto di qualità superiore rispetto ai predecessori, oltre al supporto per gli ultimi standard delle telefonia. Tra questi c’è ad esempio, l’LTE 12/13.

Non è chiaro quali saranno i primi telefoni Huawei ad avere il Kirin 960, ma è probabile il suo debutto già nel prossimo Mate 9.