Brusco calo delle vendite Samsung: il Galaxy Note 7 ha danneggiato non poco l’azienda.

I grandi problemi del Galaxy Note 7 hanno portato le vendite Samsung al minimo: ecco la previsione per il futuro.

Negli ultimi anni e, specialmente nel 2016, le vendite Samsung hanno fatto registrare numeri da record, balzando alle stelle e superando, in determinati momenti, anche quelle Apple. Poi, il vuoto: il Galaxy Note 7 ha danneggiato l’immagine della grande azienda, facendo perdere alla stessa ingenti utili.

Infatti, la brutta storia del Galaxy Note 7 che esplode ha fatto scendere le vendite Samsung al minimo: tantissimi consumatori, spaventati da quanto accaduto e, sopratutto da quanto dichiarato dalla casa (i problemi non sono risolvibili), hanno deciso di non acquistare, almeno per ora, dispositivi mobili Samsung. Si, come si dice, “non bisogna fare di tutta l’erba un fascio”, poiché i prodotti Samsung restano tra i migliori sul mercato, ma il Note 7 ha fatto esplodere, è proprio caso di dirlo, una vera e propria bomba finanziaria. Vendite Samsung in calo e previsioni sugli utili davvero preoccupanti.

L’azienda sa di aver sbagliato e, in un certo senso, corre ai ripari, mettendo le mani avanti abbassando le stime circa i guadagni. Il problema c’è (e che problema) e le ripercussioni sugli utili saranno davvero importanti.

Calo delle vendite Samsung: cosa c’è da aspettarsi?

La situazione non è delle migliori (la spietata concorrenza sicuramente starà ridendo sotto i baffi), ma Samsung ha subito pianificato una precisa strategia di mercato, attraverso le previsioni sugli utili futuri. Gli esperti hanno stimato che le perdite saranno notevoli, ecco perché Samsung ha diminuito l’utile operativo del prossimo trimestre di circa il 29%.

In pratica, il tutto è stato calcolato sulla base dei costi da sostenere necessariamente per il ritiro dal mercato dei Galaxy Note 7 mal funzionanti, per la costruzione degli stessi e al tutto va sommata la cifra che la casa produttrice sperava di ottenere con una vendita di successo.

Un gran bel problema, causato proprio da quello che doveva essere la punta di diamante della tanto riuscita (fino ad ora) serie Galaxy. Risultato? Niente vendite Samsung e guadagni cancellati. Questo è quello che sta accadendo nelle tasche del colosso coreano.

Nonostante quanto appena detto, alcuni clienti restano fedeli al marchio e considerano il Note 7 come un dispositivo unico (possibilità di incendio a parte). Sarà la fiducia dei fedelissimi a risollevare le sorti delle vendite Samsung 2016 e 2017?