Lenovo si allea con Microsoft (ma resta su Android)

Con l’accordo ufficializzato in queste ore, buona parte dei nuovi dispositivi portatili a marca Lenovo ospiterà le applicazioni da ufficio e di comunicazione targate Microsoft – come standard. Ciò vuol dire che, acquistando uno dei suddetti smartphone e tablet, avrete Office, OneDrive e Skype preinstallati e, probabilmente, non rimuovibili. La collaborazione interessa anche l’altro e più popolare marchio in possesso di Lenovo, cioé Motorola.

Da notare che il sistema operativo usato da Lenovo resta Android mentre non è previsto il passaggio a Windows.

Ovviamente, l’obiettivo di Microsoft (viste le delusioni raccolte con i suoi telefoni) è mantenere la propria presenza nel mondo “mobile” puntando sul software invece che sull’hardware.

Una salita ancora da scalare

Resta da vedere se la scelta di Lenovo come partner porterà i risultati sperati, perché la casa cinese è scivolata molto sotto le prime posizioni in classifica tra i produttori di smartphone (a livello mondiale). In ogni caso, Microsoft confida che saranno “milioni” i dispositivi venduti nei prossimi anni con all’interno il suo software.