Sony non si occuperà più della divisione delle batterie

Sony cede la divisione delle batterie

Sony ha ufficialmente firmato il Memorandum of Understanding (MoU) con Murata riguardante la cessione della sua divisione delle batterie. Sony in tal maniera dice addio alla “Sony Energy Devices Corporation’s Battery” che controllava in tutto il Giappone. Inoltre la multinazionale giapponese cede anche le operazioni relative alla produzione di batterie sia in Cina che a Singapore.

La cessione non comprende invece le batterie USB marchiate Sony, quelle alcaline, a bottone e quelle progettate per il settore dei cellulari. Sony ha avuto successo con la commercializzazione delle batterie agli ioni di litio, commercializzate per la prima volta nel 1991.

Negli ultimi periodi però c’è stato un periodo di crisi, Sony infatti ha perso ben 30,6 miliardi di yen (271 milioni di dollari) rispetto al precedente anno. La cessione però, può anche influire ed essere un’ulteriore perdita per Sony.