Google Arts and Culture: l’arte sempre con te!

Un archivio incredibile di opere d’arte online: Google Arts and Culture porta i musei sullo smartphone

Con Google Arts and Culture il tuo smartphone si trasforma in un immenso museo: opere d’arte, manufatti, gallerie complete dei più importanti musei del mondo e tanto altro, tutto nel palmo della propria mano.

Un’applicazione davvero bella, sia dal punto di vista della praticità e dell’interfaccia grafica presentata, sia per l’idea di fondo, che mira a riempire i moderni e super tecnologici smartphone di tanta cultura.

Un’idea che piace sopratutto ai più pigri, i quali tanto odiano lasciare incustodito il divano di casa, ma che comunque hanno un debole per l’arte e la cultura in generale. Con l’app Google Arts and Culture, infatti, sarà possibile visitare, con un tour a 360 gradi, i più grandi musei del mondo ed ammirare le opere più famose, senza muoversi da casa.

Un progetto che ha visto il lancio sia della bellissima applicazione per iOS e Android, sia l’apertura del nuovo e aggiornato portale del Google Cultural Insitute.

La grigia tecnologia si fonde con i colori dell’arte: un quadro dalle perfette sfumature cromatiche, che sicuramente incanterà milioni di persone.

Google Arts and Culture: l’arte a portata di mano

Tantissime opere d’arte sono state sottoposte ad un particolarissimo restauro: la loro bellezza è stata leggermente ritoccata, o meglio, adattata al mondo che le circonda, entrando finalmente nell’universo online, che fino ad oggi era per loro un mondo quasi del tutto inesplorato.

Con Google Arts and Culture sarà possibile ammirare tantissime opere d’arte e con le diverse funzioni che quest’app ha, come ad esempio lo zoom per visualizzare i particolari o la modalità tour a 360 gradi, sembrerà di camminare in un vero museo.

Più di 850 musei e diverse organizzazioni mondiali hanno intrapreso questa bellissima ed innovativa collaborazione con Google, al fine di creare una Smart Society, ricca di tech-cultura.

La cosa più interessante, forse, è la possibilità di utilizzare un visore per la realtà virtuale  per “fare due passi” tra le opere delle più antiche civiltà, ammirando il tutto più da vicino.

Con l’app Google Arts and Culture il silenzioso e fragile mondo dell’arte, troppo spesso messo da parte dalla rumorosa società moderna, torna a far sentire la sua voce.