Solar Impulse 2: missione compiuta!

Solar Impulse 2 ha concluso il giro del mondo. Un successo straordinario

Fare il giro del mondo senza spendere un solo centesimo per il carburante: l’aereo Solar Impulse 2 è riuscito a portare a termine l’epica impresa. 

Tantissimi chilometri (circa 42 mila) percorsi da questo straordinario aereo ad energia solare, tantissimi luoghi sorvolati e numerosi fan ad attenderlo ad ogni suo atterraggio in diverse zone del mondo. Non solo tecnologia di ultima generazione, ma anche ottimismo e entusiasmo: sono questi i fattori che hanno reso possibile il compimento di questa straordinaria e dura missione.

Abu Dhabi è stato il luogo dove il bellissimo aero Solar Impulse 2 è atterrato decretando la fine di un lungo viaggio tra le meraviglie del mondo. Un viaggio intorno al mondo durato diversi mesi (qualcuno in più rispetto alle previsioni), ma concluso, proprio ad Abu Dhabi, luogo dove è avvenuto il primo decollo di questo bellissimo aereo.

Alberto di Monaco e André Borschberg, con esperienza, si sono alternati ai comandi del Solar Impulse 2, al fine di coronare un sogno, non solo loro e del team di ingegneri che sta dietro questo strepitoso progetto, ma un sogno per l’intera umanità. Un sogno che si è trasformato in una bellissima realtà.

Solar Impulse 2: un’impresa pulita

L’aereo Solar Impulse 2 ha fatto il giro del mondo senza produrre il minimo inquinamento: un’impresa davvero incredibile e “pulita”, che per il futuro fa ben sperare. Forse, il nostro Pianeta può ancora salvarsi e liberarsi dalla morsa di un inquinamento che lo sta stritolando sempre più forte.

Un grande viaggio, una grande impresa e un’infinita soddisfazione, il tutto sottolineato dalla grande ammirazione mostrata dal segretario generale dell’ONU Ban Ki-moon.

Le 17mila celle solari, elemento fondamentale del Solar Impulse 2, hanno permesso di “catturare” l’energia solare necessaria per ricaricare le batterie, grazie alle quali l’aereo ha potuto volare a circa 9000 metri di altezza, con velocità comprese tra i 40 e gli 80 Km/h.

Le tappe del Solar Impulse 2 sono state davvero tante: Oman, India, Birmania, Cina, Giappone, Hawaii e New York. Infine, da Siviglia ha volato fino al Cairo, per poi atterrare definitamente ad Abu Dhabi.

Il Solar Impulse 2 ha sfidato avverse condizioni atmosferiche e difficoltà tecniche di ogni genere, ma alla fine è riuscito a scrivere l’ultima pagina di un libro bellissimo, che cambierà la storia dell’aviazione mondiale.