Google Street View sostituito da alcune pecore dell’isola Faroe

Google Street View isole Faroe

Non si tratta di una barzelletta ma è pura realtà, dal momento in cui Google Street View non arriva sulle isole Faroe gli abitanti dell’arcipelago hanno deciso di darsi da fare e creare la loro mappa a 360° con le pecore. Questo perchè, per chi non lo sapesse, l’isola ha dei bellissimi paesaggi e nell’attesa che Street View arrivi anche li, hanno deciso di arrangiarsi così.

A spiegarlo è anche Durita Dahl Andreassen di Visit Faroe Islands, il quale sostiene che l’operazione è stata condotta come fosse una petizione online. Sul web infatti c’è l’hashtag #weWantGoogleStreetview e #Sheepview360, in modo tale che il colosso Big G possa accorgersi del bisogno di emergere delle isole di Faroe.

Andreassen ribadisce: “Potremmo anche essere un arcipelago remoto, ma abbiamo anche alcuni dei paesaggi più magici al mondo ed è ora che questa nazione nascosta sia rivelata al mondo. E dato che le isole hanno una popolazione di 80 mila pecore e poco più di 49 mila umani, si è pensato di arrangiarsi con questi animali“.

Un’ottima idea e soprattutto ben organizzata, sono state piazzate delle fotocamere a 360° sul dorso delle pecore, che girando liberamente sulle colline e sui monti hanno scattato immagini davvero favolose, grazie all’integrazione del GPS sono state mandate sul cellulare di Andreassen, che conclude dicendo: “nonostante l’inventiva, ora abbiamo bisogno di Google Street View, le pecore non possono arrivare dappertutto“.