Musica on-line: battaglia tra Spotify e Apple Music

Le due major si sfidano a colpi di offerte destinato al mercato degli appassionati di musica on-line. Tempo fa vi avevamo scritto dell’offerta tagliata nei costi di Spotify destinata alle famiglie (da 29 a 14,99 euro) e come giusto che sia in un mercato libero, è arrivata anche la contromossa di Apple Music, la piattaforma di streaming on demand di Cupertino.

In un mercato appunto fatto da utenti sempre più appassionati ma anche sempre più attenti al dettaglio e dunque anche al costo di un servizio nessuno si può permettere di avere lo stesso prodotto (praticamente Spotify e Apple Music lavorano quasi allo stesso modo) ma a prezzi notevolmente differenti.

Ecco dunque che Apple Music porta adesso a 14,99 € il piano dedicato alle famiglie, identico costo dunque a cui è già arrivato da qualche tempo Spotify. La piattaforma di Cupertino ha tagliato anche i piani singoli e quelli dedicati agli studenti: 9,99 € per gli utenti singoli e 4,99 € per gli studenti. Tutti i piani chiaramente si riferiscono a offerte mensili. Nei costi dunque una casa insegue l’altra e questa è una buona notizia per l’utente finale. Al momento però Spotify è leggermente migliore in termine di servizi e usabilità