Google Customer match: Pubblicità tagliata su misura

google, facebook, dati, informazioni, mail, pubblicità, youtube

Durante l’Advertising Week di New York 2015 Google ha dato vita al suo nuovo servizio Customer Match, attraverso cui anche gli inserzionisti potranno rendere la pubblicità più mirata e tagliata su misura.
In pratica alle imprese sarà concesso di scegliere una lista di indirizzi mail già presenti fra le proprie banche dati, sia di programmi fedeltà sia dello storico d’acquisti online, migliorando la precisione del proprio target pubblicitario.

Così come già avviene su Facebook anche su Google sarà infatti possibile generare automaticamente delle liste di pubblico simili a quelle personalizzate (Similar Audiences). Basandosi infatti sull’analisi delle abitudini e del comportamento degli utenti che fanno parte della lista di indirizzi caricata dall’inserzionista, Google può infatti individuare altri utenti con caratteristiche simili per rendere la pubblicità mirata e personalizzata.

Considerando che oramai attorno all’account Google girano numerose informazioni, anche molto diverse tra loro (da Gmail a YouTube, passando per Google Maps e molti altri), relative all’utente, le aziende saranno ben contente di pagare profumatamente Big G per arrivare a creare un database di targeting e bombardare gli utenti con pubblicità mirate.

Google, dal suo canto, si è affrettata a sottolineare che Customer Match garantirà la protezione dei dati personali e dei dati anagrafici, tenendo a precisare che nessun inserzionista avrà mai accesso alla totalità delle informazioni sensibili che gli sono state affidate. Resta da capire se questa garanzia sia “affidabile” e quanto rimane della nostra privacy.