Acer Revo Build: il Project Ara del computer

Conosciamo tutti Project Ara, il progetto di Google riguardo allo smartphone modulare.

Visto l’apprezzamento di molti utenti nei confronti di questa idea, Acer ha deciso di applicarla ai computer. Ebbene sì, a IFA 2015 Acer ha presentato Revo Build, il primo computer modulare.

Il marchio ha esplicitato l’apprezzamento verso l’idea portata avanti da Google, e altre start-up, e ha pensato di applicarlo al campo PC. Le motivazioni sono parecchie, soprattutto per quanto riguarda l’aspetto Gaming del prodotto essendo i gamer, per l’appunto, gli utenti più esigenti sotto il punto di vista hardware.

I videogiocatori su PC hanno la necessità di aggiornare il proprio sistema molte volte e un computer modulare sarebbe perfetto: niente più viti e errori nel montaggio di una periferica. L’azienda ha però dichiarato di basare il modello standard del Revo Build, che sarà venduto ad un prezzo di 199£, su processori Intel Celeron e Pentium, non molto performanti in ambito Gaming, e 8GB di RAM.

Successivamente verranno venduti moduli per lo storage (da 500GB o 1TB), per l’alimentazione lontano da corrente casalinga, per aumentare le prestazioni e audio e quelle grafiche.

Una comodità non da poco per chi aggiorna costantemente il proprio computer e non si vuole più sporcare le mani.