Life Sciences è la prima “nata” sotto il marchio Alphabet

Una ex divisione di Google sta lavorando su lenti a contatto “smart” dedicate alla salute

La prima compagnia ufficiale nata sotto il progetto Alphabet è Life Sciences. Alphabet è una holding che raggruppa intorno a Google tutti i vari progetti del colosso di Mountain View, una rivoluzione nella società che è stata lanciata da pochi giorni.

È stato Sergey Brin, co-fondatore di Google e presidente di Alphabet ad annunciare la nascita di Life Sciences. La nuova nata sta lavorando a diversi progetti ed iniziative, a partire dalle lenti a contatto “smart” capaci di monitorare lo stato di salute, in particolare rilevare i valori del glucosio, indispensabile per i diabetici, per passare poi ai magneti che “nuotano” nel sangue, anche questi molto utili a ricercatori e scienziati.

Sergey Brin continua a scrivere nel suo comunicato rilasciato in un post su Google+ che “il team di Life Sciences è abbastanza maturo per essere promosso dai laboratori X (ovvero quelli che si dedicano a progetti avveniristici di Big G) a quelli di Alphabet, la compagnia vera e propria”. Andy Conrad sarà l’amministratore delegato e si trova già alla guida dei ricercatori.
Ci spiega Brin:

“L’organizzazione aziendale sarà diversa ma gli obiettivi di Life Sciences saranno gli stessi, ovvero coadiuvare tecnologie e progetti innovativi di ricerca e sviluppo volti a test clinici per individuare, prevenire e gestire le malattie.
Oltre alle lenti a contatto “intelligenti”, tra i progetti curati da Life Sciences ci sono anche una piattaforma di nanodiagnostica, di monitoraggio del cuore e dell’attività fisica e lo studio genetico “Baseline”.