Windows 10 arriva finalmente sui pc

Windows 10 arriva sui pc!

Windows

Windows 10 comincia da oggi 29 Luglio ad arrivare sui computer degli utenti che lo avevano prenotato. La prenotazione era disponibile per tutti coloro che avevano acquistato un sistema operativo Windows 7, 8 e 8.1. L’icona per prenotare Windows 10 era disponibile già da qualche settimana e chiedeva agli utenti di cliccare sul tasto “prenota” per avere diritto all’aggiornamento gratuito. E’ ancora possibile utilizzare questa funzione ed usufruire dell’aggiornamento gratuito ancora per un anno esatto; chi non prenota Windows entro il 29 luglio 2016 dovrà obbligatoriamente acquistare Windows 10 in caso di aggiornamento.

Oggi, 29 luglio 2015, è il giorno ufficiale dell’uscita di Windows 10 e i primi a riceverlo sono stati gli utenti Insider, ovvero coloro che si erano iscritti al programma di test per la versione beta di Windows 10. Tutti gli altri potranno invece averlo aspettando il rilascio che avverrà gradualmente nei prossimi giorni.

Ricordiamo che l’aggiornamento gratuito a Windows 10 non cancellerà nessun file o programma e che sarà possibile tornare al sistema precedente per 30 giorni dal momento dell’aggiornamento. Per farlo, basterà andare nelle impostazioni di Windows 10 e cercare l’opzione sotto la voce “aggiornamento e sicurezza”.

Molti utenti sono stati presi dalla fretta e hanno trovato alcuni metodi per forzare l’aggiornamento; alcuni hanno avuto dei problemi con driver e programmi, specialmente antivirus e firewall installati. Alcune schede video hanno invece avuto bisogno dell’aggiornamento dei driver per risolvere il problema della risoluzione bassa.

I produttori software sono ovviamente al corrente dei vari problemi e stanno rilasciando a più riprese nuovi driver e versioni aggiornate dei programmi. Ecco perché non si dovrebbe avere nessuna fretta di aggiornare, dando così il tempo a Windows 10 di valutare le prime esperienze di massa e risolvere bug e problemi.

Microsoft ha rilasciato un tool che permette di masterizzare la ISO dell’aggiornamento di Windows 10 su un dvd o una memoria, facilitando così il passaggio per chi non vuole usare il sistema automatico di Windows Update. Possiamo trovare tale tool a questo link.