virus

Esiste un virus che è in grado di creare il panico tra gli utenti che navigano in internet. Un utente che naviga tranquillamente sul web, improvvisamente vede apparire un messaggio da parte della guardia di finanza indicante una presunta violazione, con richiesta di denaro per sbloccare la navigazione internet.
Si tratta ovviamente di un falso: anche se è stato denominato virus della guardia di finanza, non si tratta assolutamente speciale corpo di polizia che tutti conoscono, ma di imitatori che cercano di ingannare gli utenti, sperando nel pagamento di un “pizzo”.

Abbiamo già parlato di come rimuovere questo virus dai computer (ecco la guida), ma in questo articolo parleremo di come rimuovere il virus della guardia di finanza sugli smartphone e tablet.

Se il virus è presente su tutti i dispositivi mobili e fissi, quindi non solo in un computer in particolare, abbiamo la conferma del fatto che esso sia presente nel nostro router; la sua rimozione sarà quindi più semplice, dato che non dovremo agire sui singoli dispositivi, ma direttamente sul router.

E’ sufficiente entrare nel nostro router tramite l’interfaccia web di un qualsiasi browser, digitando l’indirizzo del nostro router (http://192.168.0.1, ma potrebbe anche essere 192.168.1.1 o altri indirizzi; troviamo l’indirizzo preciso sul manuale del router o sull’etichetta). Andiamo nella sezione relativa all’indirizzo DNS; questa dovrebbe trovarsi sotto una categoria riguardante il setup delle impostazioni internet oppure sotto DNS (dipende dal singolo modello del router).

Dobbiamo semplicemente cambiare l’indirizzo DNS attuale (che appartiene al virus), modificandolo in quello fornito dal nostro provider di internet. Alcuni gestori potrebbero non dare un indirizzo specifico; in quel caso bisogna cercare la spunta che indica l’acquisizione automatica di tale indirizzo.

Salviamo le modifiche senza cambiare nessun altro parametro (oltre a quello del DNS) e controlliamo sui nostri dispositivi mobili che tutto sia funzionante, senza più traccia del virus.