Attenzione a cosa si pubblica su Facebook, ecco cosa si rischia

Attenzione alla diffamazione su facebook

Bisogna prestare attenzione a cosa pubblicare sulla bacheca Facebook degli amici e utenti. Se si fa uso di parolacce o parole poco gradevoli si rischia di infrangere la legge e andare incontro ad una multa molto salata. C’è differenza tra le aggravanti in cui si può incorrere, precisamente tre tipologie.

3 tipologie di infrazioni che si possono commettere sulla bacheca di Facebook:

  • attribuzione di un fatto determinato: bisognare stare attenti ai fatti che si raccontano su Facebook, un falso racconto comporta la reclusione fino a due anni o la multa fino a 2.065 euro;
  • offesa arrecata a mezzo stampa, pubblicità, atto pubblico: attraverso questi mezzi qualora si offenda un utente, una testata o un qualsiasi personaggio pubblico si rischia la reclusione da sei mesi a tre anni o la multa non inferiore a 516 euro;
  • offesa arrecata a corpo politico, amministrativo, giudiziario, sua rappresentanza, autorità costituita in collegio: se si aggiunge l’offesa verso gli enti pubblici si rischia l’incremento di un terzo rispetto alla pena base.

La Cassazione ha deciso infatti che l’offesa sulla bacheca di Facebook può essere denunciata per reato di diffamazione aggravata e arrecata con “altro mezzo di pubblicità”, anche in questo caso la multa potrebbe non essere inferiore ai 500€.

Loading...