iPhone 7 parte bene negli Stati Uniti

Un classico della linea iPhone, indipendentemente dagli anni che passano, è quello delle notizie sul “sold out” nei primi giorni di uscita. Benché siamo ormai lontani dai record dei primi modelli, l’interesse per lo smartphone di casa Apple resta elevato – soprattutto appena arriva nei negozi.

Lo testimoniano le dichiarazioni della casa di Cupertino a CNet, in cui si scusa per gli inevitabili ritardi causati dalla fine delle scorte. In pratica, il telefono è andato a ruba nelle prenotazioni dei giorni scorsi soprattutto nella nuova colorazione Jet Black.

Più negozi riforniti, meno telefoni a disposizione

Oltre a essere un ottimo strumento di marketing, non a caso manca qualsiasi numero o statistica, questi annunci hanno anche un fondo di verità. Apple ha infatti lanciato l’iPhone 7 in molti più paesi rispetto al passato, più o meno nello stesso periodo. Ciò ha avuto un impatto notevole sulla produzione visto che sono stati necessari molti più pezzi per il “day one”.

Ovviamente, si avrà un quadro completo sulla popolarità dell’iPhone 7 con il passare del tempo, ma la carenza di avversari diretti (in parte grazie a Samsung) dovrebbe facilitare il compito.

Loading...