Un drone con le braccia che solleva 20Kg

Non serve essere appassionati di tecnologia per sapere che lo sviluppo dei droni avanza a tempo record, come dimostra l’ultimo modello presentato dalla nipponica Prodrone.

Dotato di due braccia meccaniche pieghevoli, è in grado di sollevare e trasportare fino a 20Kg di carico “afferrandolo” come farebbe una persona con le proprie mani. Che qui sono più simili agli artigli visti moltissime volte nei robot di film e fumetti, ma servono allo scopo.

Non proprio amichevole nell’aspetto, ma funzionale

Le applicazioni di questo modello sono molteplici e destinate principalmente al soccorso/trasporto. Innanzitutto, può operare nelle zone troppo pericolose spostando  materiali tossici o esplosivi, ma anche agendo direttamente su interruttori e leve. I normali droni dotati solo di eliche, infatti, presentano evidenti limiti quando si passa dalla semplice osservazione di un luogo all’operatività. Appositi stabilizzatori, inoltre, garantiscono che il velivolo mantenga il suo assetto anche durante le operazioni “manuali”.

Il drone PD6B, che vedete in azione nel filmato, garantisce circa mezz’ora di autonomia e una velocità massima di 60 Km/h in qualsiasi condizione meteorologica (è infatti impermeabile).

https://youtu.be/2Tg-sQrESo8